L’espressione del gene della citochina proinfiammatoria puo’ spiegare i cambiamenti della fibra muscolare del multifido a seguito di una lesione al disco intervertebrale?

Traduzione dell’Abstract dell’articolo originale:

Hodges, Paul W., et al. “Can Proinflammatory Cytokine Gene Expression Explain Multifidus Muscle Fiber Changes After an Intervertebral Disc Lesion?” Spine, vol. 39, no. 13, 2014, pp. 1010–1017., doi:10.1097/brs.0000000000000318.

 

Disegno dello studio: Studio longitudinale caso-controllo su animali.

Obiettivo: Studiare l’effetto di una lesione al disco intervertebrale (IVD) sulla proporzione di fibre muscolari lente, veloci e medie nel muscolo multifido delle pecore e valutare se i cambiamenti delle fibre muscolari avvengono parallelamente all’espressione genica locale del fattore di necrosi tumorale α (TNF-α)  delle citochine pro infiammatorie e dell’interleuchina 1-β.

Sintesi dei dati: Struttura e comportamento del multifido cambiano in presenza di dolore alla schiena acuto e cronico, ma i meccanismi sono sorprendentemente poco chiari e il legame tra struttura e comportamento è debole. Sebbene i cambiamenti nei tipi di fibre muscolari possano trovare un filo logico nelle osservazioni, l’effetto della lesione sulla distribuzione delle fibre muscolari non è stato adeguatamente indagato e la comprensione dei possibili meccanismi è limitata.

Metodi: I dischi intervertebrali di L1-L2, L3-L4 e L5-L6 di 11 pecore castrate di sesso maschile sono stati lesionati anterolateralmente. Sei pecore del gruppo di controllo non sono state sottoposte ad alcuna procedura chirurgica. Il tessuto muscolare del multifido è stato raccolto a livello di L4 per l’analisi dei tipi di fibra muscolare utilizzando una procedura immunoistochimica e a livello di L2 per l’analisi della citochina con la reazione a catena della polimerasi per l’espressione genica locale di TNF-α e interleuchina-1 β.

Risultati: La proporzione delle fibre muscolari lente nel multifido è risultata significativamente inferiore negli animali lesionati sia ipsilateralmente che controlateralmente alla lesione. La più marcata riduzione di fibre lente si è verificata nella regione muscolare profonda mediale. Una maggiore prevalenza di fibre intermedie della parte non lesionata implica una trasformazione ritardata del tipo di fibra da quella parte. L’espressione genica del TNF-α nel multifido era maggiore in entrambi i lati negli animali lesionati rispetto al muscolo degli animali di controllo. L’interleuchina-1 β è risultata aumentata solo nella parte lesa.

Conclusione: Questi dati forniscono l’evidenza dei cambiamenti di fibra muscolare a seguito dell’induzione di una lesione al disco e un aumento parallelo dell’espressione di TNF-α. I cambiamenti della citochina proinfiammatoria evidenziano un nuovo meccanismo in grado di spiegare i cambiamenti comportamentali e strutturali nel multifido.